Leaderboard Ad

#2 – Una serata-incubo a casa di amici

0

Quando si dice il caso… e la sfortuna! Io e mia moglie Anna stavamo acquistando della nuova biancheria da letto antiacaro che ci aveva consigliato l’allergologo e, mentre uscivamo dal negozio, ci siamo imbattuti in un collega che non vedevo da almeno 10 anni, che ci ha invitati a cena. Abbiamo accettato. Peccato che non ho fatto in tempo ad entrare in quell’appartamento che ho cominciato a stare male con naso tappato, cerchio alla testa opprimente, starnuti, occhi rossi e senso di soffocamento. E come poteva essere diversamente: eravamo seduti su un divano rivestito di una stoffa “simil broccato” che definire acchiappa-polvere sarebbe poco. L’intero ambiente era stipato di mobili e ninnoli, per non parlare di tende e tappeti a pelo folto a completare il tutto. Un vero e proprio covo di acari pronti a rendermi quel breve soggiorno un inferno. E per di più, non mi ero portato appresso neppure uno spray antistaminico. Risultato? Siamo scappati da quella casa allergizzante senza neppure mangiare. Che imbarazzo. Per rimediare alla scortesia li abbiamo invitati a casa nostra il prossimo sabato, almeno sarò sicuro di stare al sicuro dagli acari!

I CONSIGLI DELL’ALLERGOLOGO

allergologo

IL MIO CONSIGLIO, VISTO CHE SOFFRI DI ALLERGIA AGLI ACARI DELLA POLVERE E OVVIAMENTE NON PUOI IGIENIZZARE TUTTI GLI AMBIENTI CHE FREQUENTI, E’ QUELLO DI ESSERE PREPARATO QUANDO ESCI DI CASA, E PORTARTI SEMPRE APPRESSO UN KIT PER ALLEVIARE I DISTURBI IN CASO DI REAZIONE ALLERGICA. NON DEVI RINUNCIARE AD AVERE UNA VITA SOCIALE , TI BASTA ESSERE PRUDENTE E NON RESTARE MAI A CORTO DI ANTISTAMINICI E CORTISONICI.

Share.

About Author

Comments are closed.