Leaderboard Ad

#2 – Un’estate molto rock in barba all’allergia

0

Con la mia diagnosi di rinocongiuntivite allergica in tasca e il sogno di diventare una rockstar nel cassetto, ho deciso di affrontare il mio problema in modo scientifico, stilando un calendario delle fioriture dei pollini che mi provocano l’allergia, cioè le graminacee e la parietaria, e le zone in cui tali piante sono più presenti. Con questa sorta di mappatura stagionale del territorio sono sicurissima di poter gestire al meglio anche il nostro tour estivo. Ebbene sì, il nostro agente ci ha organizzato una serie di serate in diverse regioni d’Italia, tra giugno e settembre. Si tratta più che altro di piccoli festival musicali e rassegne di band collegate a sagre locali e feste paesane ma si deve pur cominciare da qualche parte. Partiremo in camper, si prevedono tanti chilometri con finestrino aperto e musica a tutto volume: un sogno che spero non si traduca in un incubo a causa della mia allergia. Ma sono organizzata, porterò con me non solo il calendario ma anche il kit di sopravvivenza con lo spray antistaminico e i cortisonici. Evvai, si parte, sarà un’estate molto rock!

I CONSIGLI DELL’ALLERGOLOGO

allergologoCOMPLIMENTI PER IL TUO APPROCCIO ALLERGICO. FAI BENE A PORTARE CON TE I TUOI FARMACI E A STILARE IL CALENDARIO POLLINICO. IL CONSIGLIO VALE ANCHE QUANDO CI SI SPOSTA, AD ESEMPIO QUANDO SI VA IN VACANZA: I SINTOMI DELLA POLLINOSI, INFATTI, SONO SEMPRE IN AGGUATO PERCHÉ SI STA MOLTO ALL’ARIA APERTA E NELLE ZONE IN CUI SI VA IN FERIE POSSONO ESSERCI ALTE CONCENTRAZIONI DI DIVERSI TIPI DI POLLINI IN GRADO DI SCATENARE SGRADEVOLI REAZIONI.

Share.

About Author

Comments are closed.