Leaderboard Ad

#3 – Sorpresa pre-esame

0

L’influenza è arrivata anche in facoltà e ha già letteralmente decimato studenti e docenti. Dal canto mio, fino a stamattina mi sentivo un leone: con la rinite sotto controllo grazie ai farmaci e nessun sintomo di malanni stagionali pensavo di passarmela piuttosto bene. Pensavo, appunto…

Ieri sera, vigilia della fatidica simulazione dell’esame di Analisi 1 per cui abbiamo studiato come matti, Giorgio mi whatsappava di avere la febbre a 39 e dolori dappertutto e, nemmeno 12 ore dopo… Anch’io mi sono svegliato completamente congestionato, con naso chiuso, mal di testa feroce, occhi gonfi, insomma, uno straccio, come se la mia solita rinite si fosse moltiplicata al quadrato, anzi, al cubo! Con il passare delle ore i sintomi sono peggiorati: il muco è diventato verde e denso come una colla, ha cominciato a farmi malissimo la faccia, per non parlare del mal di testa. Ho provato i suffumigi con il vapore acqueo caldo e due gocce di olio essenziale di eucalipto, una ricetta di mia nonna a sua detta infallibile. Niente da fare!

Alla fine mi sono deciso a chiamare il mio allergologo per sapere se curarmi per l’influenza e sospendere i farmaci per la rinite o… che altro fare per stare meglio? Una volta descritti i sintomi, però, la diagnosi è stata diversa da quella prevista: eccomi alle prese con un lampante caso di… sinusite! A quanto pare è molto comune in chi soffre di rinite allergica. Non è grave ma va curata a dovere. Così, oltre alla solita cura anti-allergica ora mi devo beccare anche una bella terapia  a base di antibiotici.

Ovviamente ho saltato il test pre-esame. A questo punto spero di stare meglio per l’esame vero e proprio che si avvicina!

I CONSIGLI DELL’ALLERGOLOGO

allergologo

IN EFFETTI NON È RARO CHE CHI SOFFRE DI RINITE ALLERGICA O DI RINITE MISTA SI AMMALI ANCHE DI SINUSITE. QUESTA INFIAMMAZIONE SI VERIFICA QUANDO IL MUCO ACCUMULATO NEI SENI NASALI SI INFETTA, DIVENTANDO FOCOLAIO BATTERICO E PROVOCANDO SINTOMI MOLTO SGRADEVOLI COME QUELLI CHE HAI SPERIMENTATO TU. IL PERICOLO È CHE LA SINUSITE DA ACUTA DIVENTI CRONICA, CON SINTOMI PIÙ SFUMATI MA SUBDOLI. PER EVITARE QUESTO RISCHIO, E PER RIDURRE IN GENERALE IL RISCHIO DI RICADUTE, RICORDATI DI EVITARE GLI AMBIENTI TROPPO AFFOLLATI, DI UMIDIFICARE L’ARIA DEGLI AMBIENTI DOMESTICI PERCHÉ QUANDO DIVENTA TROPPO SECCA IMPEDISCE IL DRENAGGIO DEL MUCO, E DI EFFETTUARE, OLTRE ALLE TUE NORMALI CURE ANTIALLERGICHE, ANCHE REGOLARI LAVAGGI NASALI DISINFETTANTI.

Share.

About Author

Comments are closed.