Leaderboard Ad

Ma che vita è convivere con la dermatite seborroica?

0

La dermatite seborroica non è contagiosa, non è infettiva e non rappresenta un serio problema per la salute. Tre aspetti molto positivi, eppure resta una patologia cutanea psicologicamente ‘pesante’ che influenza in modo negativo i rapporti di lavoro, di amicizia e di relazione a tal punto da peggiorare la qualità di vita di chi ne soffre.

Un problema difficile da nascondere

La pelle ‘grassa’: è questo il primo fattore che mette in imbarazzo. L’eccessivo strato di sebo che copre e rende lucida l’epidermide, in zone ben visibili agli altri come il volto e i lati di bocca, naso e orecchie si presenta ancora prima che lo faccia tu. Poi c’è il problema della desquamazione, con la presenza di croste sulla pelle e dia forfora sul cuoio capelluto. Questi due aspetti della dermatite seborroica possono dare l’idea di una scarsa igiene e diventare un biglietto da visita che ci ‘allontana’ fisicamente ed emotivamente da chi abbiamo davanti.

E se fosse dermatite seborroica?

laevia

Il problema cutaneo che ti affligge è la dermatite seborroica? Scoprilo!
Partecipa a questo test che ti aiuterà a capirne meglio i sintomi e le cause, e ti indicherà la strada da seguire per una migliore qualità della vita.

Il test è realizzato in collaborazione con Laevia: creme e prodotti per dare sollievo alla pelle dai sintomi della dermatite seborroica.

Dermatite seborroica, come sei ‘difficile’!

La dermatite seborroica è una problematica difficile da gestire emotivamente soprattutto nei ragazzi. Nell’1-5% dei ragazzi in piena adolescenza, quando il corpo è di primaria importanza nella relazione con i coetanei, soprattutto di sesso opposto, possono comparire arrossamenti e desquamazione eccessiva. Non è un caso che la dermatite seborroica insorga a questa età: la pubertà è il momento della massima attività degli ormoni, che stimolano diverse funzionalità tra cui un aumento della produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Così, oltre agli aspetti della malattia, i ragazzi nel pieno del loro scombussolamento emotivo devono affrontare una paura in più: il timore di essere rifiutati dagli amici e dai primi amori. Così solitudine, malumore e depressione rischiano di diventare gli amici più stretti. Ma qualche cosa per impedire che la dermatite seborroica stravolga la qualità di vita si può (e si deve) fare!

Combattere la dermatite seborroica modificando lo stile di vita

oltre all’uso di terapie specifiche che il medico può prescrivere, si possono adottare alcune regole comportamentali, igieniche e alimentari che possono contribuire a migliorare i sintomi e il disagio in genere. Modificando il proprio stile di vita si possono contrastare da subito gli aspetti visibili della dermatite seborroica con un miglioramento della quotidianità e della qualità di vita. Ad esempio:

  • Cura la tua igiene senza aggredire la pelle. Per la cura personale usa prodotti che rispettano le difese naturali della pelle, evitando detergenti aggressivi o profumati che causano irritazione. Non eccedere nei lavaggi quotidiani per eliminare l’eccesso di sebo, potresti ottenere l’effetto opposto spingendo le ghiandole sebacee a produrre ancora più sebo!
  • Fai di tutto per evitare condizioni stressanti. Stai lontano da ogni situazione, emozione o pensiero che possa generare forte tensione; limita lunghi periodi di affaticamento che possono pesare sul fisico e sulla pelle.
  • Vivi in ambienti ‘puliti’. Limita, cioè, ogni contesto che esponga eccessivamente a smog, fumo e inquinamento: sono tutti fattori che provocano irritazione della pelle aggravando la problematica dovuta alla dermatite seborroica.
  • Tieni sotto controllo le piccole manie. Non toccarti continuamente e non levarti le croste perché aumenteresti il danno alla tua pelle. Evita di coprire le zone della pelle interessate dall’eccesso di sebo perché rischi di aumentare la desquamazione della pelle che non riesce a traspirare. Se hai i capelli lunghi, non tenerli sempre legati e non continuare a toccarli: i palmi delle mani possono essere coperti di sebo che va ad appesantire di più i capelli.
  • Mangia leggero. Diminuisci il consumo di cibi ricchi di grassi e zuccheri, previlegiando il consumo di latte e derivati, uova e pesce che contengono gli acidi polinsaturi, nutrienti benefici per la salute della pelle e dell’intero organismo.
  • Vestiti naturale. Scegli di indossare capi di abbigliamento fatti di fibre naturali e, comunque, evita il contatto diretto tra pelle con dermatite seborroica e indumenti sintetici o fabbricati con materiale tecnico.
  • ‘regola’ le condizioni climatiche. Visto che la dermatite seborroica risente molto della stagionalità e peggiora con freddo e umidità, cerca di non soggiornare per troppo tempo in ambienti con temperature inadeguate per la tua pelle, a diretto contatto con l’aria condizionata o con i deumidificatori. Se vuoi bene alla tua pelle, meglio sopportare un po’ di caldo!
Condividi.

Info Autore

Magazine di Allergologia con i consigli pratici per combattere le allergie

Commenti chiusi.