Leaderboard Ad

Browsing: Il Diario di Luca

Mi chiamo Luca, ho 10 anni e sono allergico. Il dottore da cui mi ha portato la mamma ha parlato di rinite allergica, io non so esattamente cosa vuol dire ma so che ci sono delle sostanze come il pelo del gatto e la polvere che mi fanno stare male. Per scoprire queste allergie mi ha fatto fare un test che all’inizio mi aveva spaventato ma poi non è stato così doloroso: mi ha fatto delle punturine sul braccio e dopo pochi minuti alcuni puntini si sono gonfiati. Da lì ha capito tutto e ha detto alla mamma che avrei dovuto prendere uno spray da spruzzare nel naso. La mamma me l’ha comprato e in effetti da quando lo prendo sto meglio. Anche gli allenamenti di calcio vanno bene! Purtroppo non posso più stare vicino a Trudi, non posso neanche farlo entrare in camera mia, però ogni tanto lo accarezzo lo stesso. So che la mamma deve lavare spesso le mie lenzuola e i cuscini. Un giorno abbiamo portato in cantina tutti i miei vecchi peluche: ha detto che serve per la mia allergia. Per fortuna che non abbiamo dovuto dar via la Play Station, sarebbe stato più grave ;-)

La mamma era preoccupata per lo spray che devo prendere ma sia l’allergologo sia il pediatra hanno detto che è ok anche per i bambini. La mia paura invece è per il calcio, temo di dover smettere perché faccio fatica a respirare. I medici, invece, dicono che fare sport mi aiuterà!

I CONSIGLI DELL’ALLERGOLOGO

E’ vero, non devi smettere di giocare a calcio perchè soffri di allergie. Anzi, lo sport è importante alla tua età. Visto che fai fatica a respirare probabilmente sarà opportuno sottoporti a un test specifico per l’asma, che è una malattia spesso correlata alla rinite allergica: anche in quel caso, comunque, ti basterà seguire una terapia e non dovrai rinunciare ai tuoi sogni di calciatore.allergologo

Quello che mi sento di aggiungere, per tranquillizzare ulteriormente sia te sia tua mamma, è che crescendo i tuoi sintomi allergici potrebbero diminuire fino a sparire. Se non si dovessero ridurre, si potrà valutare di aggiungere allo spray nasale un antistaminico o un vaccino, ma in tutti i casi si tratterà di farmaci adatti anche ai bambini.