Leaderboard Ad

Browsing: Il diario di Fabio

Ciao sono Fabio e fino a non molto tempo fa avevo problemi respiratori e un mal di testa che non mi dava tregua; in più, la notte dormivo così male che non riuscivo ad essere completamente lucido di giorno. Faccio il professore di matematica in un liceo e c’erano giorni che stare dietro alle lezioni e ai ragazzi, con la testa che martellava e l’ennesima notte in bianco alle spalle, diventava un incubo. Questi disturbi erano talmente debilitanti che spesso mi impedivano di vivere la mia vita normalmente anche a casa. Finalmente, dopo anni di attesa, qualche mese fa mi sono deciso a parlarne con il medico di base, che mi ha mandato da un allergologo. Per fortuna che mi sono fatto visitare, perché abbiamo scoperto che i miei problemi derivano da un’allergia agli acari della polvere! In effetti avevo già notato che i miei sintomi peggiorano in ambienti chiusi e polverosi, ad esempio in classe. Devo dire che, seguendo le indicazioni dello specialista, ora sto meglio. Il mal di testa però non è del tutto passato.

L’allergologo mi ha prescritto antistaminico e spray cortisonico nasale per alleviare i fastidi al naso e ai bronchi. In più, mi ha indirizzato a un otorino perché sospetta che, oltre alla rinite, io abbia una rinosinusite. Potrebbe essere questa la causa del mio mal di testa. Ho già prenotato la visita.

I CONSIGLI DELL’ALLERGOLOGO

Sono contento che la terapia ti consenta di stare meglio. Mentre attendiamo la diagnosi dell’otorinolaringoiatra, vorrei darti qualche ulteriore consiglio per la tua allergia. L’obiettivo è ridurre il numero degli allergeni che ti provocano i problemi al naso e ai bronchi.

A scuola puoi:
Arieggiare bene l’aula ogni giorno
• Utilizzare un deumidificatore in caso di umidità superiore al 70%

A casa puoi:
• Utilizzare cuscini sintetici lavabiliallergologo
• Lavare federe, lenzuola, coperte e copriletto a 60° C o a secco
Cambiare le lenzuola almeno una volta alla settimana
Esporre materassi e cuscini al sole quando possibile
• Evitare di passare l’aspirapolvere o spazzare quando tu sei in casa
• Ridurre al minimo la quantità di mobili e soprammobili su cui si accumula la polvere
• Effettuare un’adeguata manutenzione dei filtri degli impianti di condizionamento